Il V conto energia è entrato in vigore  il 27 agosto 2012 e la soglia prevista  di contributo è di  € 6.700.00.000,  per ricomprendere gli impianti allacciati alla rete come fruitori del V conto energia, è in scadenza.

Sul sito del GSE è possibile monitorare il contatore in tempo reale.

Impianti che possono rientrare nel V conto energia:

- impianti realizzati su realtà produttive e/o commerciali che hanno la maggior parte dei consumi in fascia F1 (meglio consumi costanti anche più bassi rispetto a picchi elevati di consumo concentrati in poche ore al giorno)
- impianti di potenza <= 50kWp realizzati SU EDIFICI in sostituzione di coperture in eternit (NON RICHIEDONO ISCRIZIONE REGISTRO)
- impianti o potenziamenti di dimensione <= 12kWp (NON RICHIEDONO ISCRIZIONE REGISTRO)
- impianti con caratteristiche innovative (ex TITOLO III) di QUALUNQUE POTENZA (NON RICHIEDONO ISCRIZIONE REGISTRO) anche in questo caso devono essere impianti SU EDIFICI
- impianti realizzati da pubbliche amministrazioni che vengono connessi alla rete entro il 31/12/2012
- anche gli mpianti da 12 a 20 KWP  (NON RICHIEDONO ISCRIZIONE REGISTRO) se il cliente si decurta del 20 % del premio

Meccanismo della tariffa incentivante prevista dal V° CE:

- P = energia prodotta dall’impianto e misurata dal contatore di produzione
- A = energia auto consumata in loco istantaneamente
- I = energia immessa nella rete elettrica I = (P – A)
- Il meccanismo è gestito da un ente chiamato GSE (Gestore Servizio Elettrico)




V conto energia:


- all’energia A oltre al risparmio che sarà tanto maggiore quanto più alto è il costo dell’energia viene anche assegnata una TARIFFA PREMIO (chiamata premio perché a differenza di prima viene riconosciuto un incentivo per  l’autoconsumo);
- l’energia I = P -  A viene riconosciuta una TARIFFA OMNICOMPRENSIVA (chiamata così perché il GSE remunera questa energia immessa in rete riconoscendo non solo un rimborso come prima ma anche un tariffa incentivante.



Nuovi documenti necessari :
Per accedere all’incentivo è necessario presentare in sede di richiesta della tariffa un certificato energetico dell’edificio

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli utenti. Continuando a navigare si accettano automaticamente i termini della nostra Cookies Policy Maggiori informazioni